Il nostro sito Web utilizza i cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza e per visualizzare annunci pubblicitari (se presenti). Il nostro sito web può includere anche cookie di terze parti come Google Adsense, Google Analytics, Youtube. Utilizzando il sito web, acconsenti all'uso dei cookie. Abbiamo aggiornato la nostra Privacy Policy. Fare clic sul pulsante per verificare la nostra Informativa sulla privacy.

Esumazione

Esumazione ordinaria e Esumazione straordinaria

info sui Costi Esumazione ordinaria e Costi Esumazione straordinaria

Esumazione salma dopo 10 anni, e consiste nel rimuovere la salma da sotto terra dove era stata Inumata.

Nei casi in cui la salma non abbia completato il processo di mineralizzazione o si procederà per la cremazione dei resti mortali o verrà Inumata per altri 5 anni

Esistono due tipi di Esumazione Ordinaria e Esumazione straordinaria:

Esumzione ordinaria

L’Esumazione Ordinaria si effettua trascorsi 10 anni dalla sepoltura dell’ultima salma che esaurisce un campo comune.

Trascorsi i 10 anni, le salme Inumate devono essere l’Esumate al fine di poter riutilizzare il campo stesso per nuove inumazioni.

L’avvio delle operazioni di esumazioni ordinarie o di ufficio vengono comunicate alla cittadinanza almeno 6 mesi prima del loro inizio mediante:

  • affissioni pubbliche
  • avvisi collocati direttamente sui campi e all’ingresso dei cimiteri capitolini.

I parenti dei defunti, o coloro che abbiano interesse, possono presentare le richieste di esumazioni ordinarie della salma di un proprio caro per destinarla ad altra sepoltura:

  • Tumulazione resti ossari
  • Traslazione

La richiesta va inoltrata al cimitero di competenza che poi comunicherà al richiedente la data in cui sarà effettuata l’operazione cimiteriale.

le salme indecomposte vengono traslate in un altro campo per un periodo di 5 anni.

I resti ossei invece vengono raccolti in una cassetta ossario e custoditi in camera mortuaria per 2 anni,per poi essere traslati nell’ossario comune.

Esumazione straordinaria

È possibile richiedere l’esumazione straordinaria prima della scadenza dei 10 anni dall’inumazione, per trasferirlo in altra sepoltura o per essere cremato

I famigliari devono delegare l’Agenzia di Onoranze Funebri per presentare la domanda agli uffici Ama Servizi Funebri Cimiteri Capitolini.

L’ufficio Ama Servizi Funebri Cimiteri Capitolini istruita la pratica, emetterà l’Ordine delle Esumazioni.

L’Ama Servizi Funebri Cimiteri Capitolini Comunicherà inoltre ai richiedenti la data dell’operazione affinché possano presenziare.

Esumazione salme legge Regolamento di Polizia Cimiteriale

Art. 15 legge del Regolamento di Polizia Cimiteriale

Le esumazioni ordinarie d’ufficio in ciascun riquadro, salvo speciali norme e convenzioni sono
eseguite dopo dieci anni dalla data dell’ultima inumazione.

All’atto dell’esumazione cadaveri i resti delle salme completamente mineralizzate saranno raccolti e
collocati nell’ossario comune; le salme eventualmente non decomposte verranno, invece, sistemate
nel riquadro delle inumazioni in corso.

In attesa delle esumazioni d’ufficio è consentita, su richiesta di privati, la esumazioni ordinarie dei
resti mortali, semprechè siano trascorsi dieci anni dall’inumazione della salma stessa.

Art. 16 legge del Regolamento di Polizia Cimiteriale

Delle esumazioni ordinarie di cui al precedente articolo sarà data notizia, almeno sei mesi prima, a
mezzo stampa su tre quotidiani cittadini di maggiore tiratura, con pubbliche affissioni, da effettuarsi
anche agli ingressi dei Cimiteri, nonché con avvisi sui riquadri da esumare.


Art. 17 legge del Regolamento di Polizia Cimiteriale

Prima della normale scadenza del periodo di inumazione, le salme possono essere esumate in via
straordinaria su ordine dell’Autorità Giudiziaria.

Anche a richiesta di privati, può disporsi, su autorizzazione del Sindaco, l’esumazione di salme per
trasferimento in altre sepolture o per la cremazione.

Le esumazioni di cui al presente articolo dovranno avvenire in presenza dell’Autorità Sanitaria e,
salvo i casi ordinati dall’Autorità Giudiziaria, non possono eseguirsi dal 1° maggio al 30 settembre.

Ove trattasi di esumazione di salme di persone decedute da meno di due anni, occorre il nulla osta
dell’Autorità Sanitaria.

Non possono essere eseguite esumazioni straordinarie, nei primi due anni dal decesso, quando
trattasi di salme di persone decedute per malattie infettivo-contagiose.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: